Il progetto alla tua casa? L’aiuto arriva da internet

Capita di arrivare in un nuovo appartamento o in una abitazione fresca di cantiere, e di non avere avuto voce in capitolo per quel che riguarda la suddivisione degli spazi: allora i mobili verranno accatastati un po’ qua e un po’ là, come capita. Senza un criterio e senza un progetto dietro, anche la casa più bella diventa poco più che un magazzino. Certe tensioni familiari, unite a uno stress personale, nascono anche da cose come queste. Non sono affatto dettagli!

È utile in questo caso rivolgersi a degli architetti, oppure a dei designer di interni, con l’idea che si ha in mente per una risistemazione degli ambienti (discorso che rimane valido anche quando si vuole rinfrescare un’abitazione nella quale si abita da molto tempo e si vuole variare quel che si ha attorno).23483287106_bcc3d7493a_b

Tuttavia può capitare di non avere le idee chiarissime e di arrivare al momento del primo incontro, quello per il preventivo delle spese e degli interventi da affrontare, confusi e senza una vera direzione su quello che si può o non si può fare. Un aiuto in questo caso ce lo offre internet. Non solo per la varietà dell’offerta (moltissimi ormai sono gli studi che si pubblicizzano online), ma anche per la possibilità di disegnare da soli la stanza (o gli ambienti) come li si immagina, per poi portare con sé questa bozza di progetto ai professionisti del settore. Loro avranno un elemento in più che li aiuterà a lavorare, e il padrone di casa potrà dire di aver espresso le sue idee più chiaramente che solo a parole!

In molti casi, esistono siti che permettono di interagire in tempo reale con un’interfaccia che disegna la propria casa: si sceglie il numero di stanze, si danno dimensioni e proporzioni e si usa il mouse o il touch screen per creare ingombri o abbattere strutture indesiderate. Per lo più queste pagine sono in inglese, quindi saperlo almeno leggere un po’ è indispensabile: Home Styler, Floorplanner o Roomsketcher sono solo alcuni degli strumenti più conosciuti.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *